La sfida dei disturbi del ritmo cardiaco

Spesso i disturbi del ritmo cardiaco sono una conseguenza diretta di malattie cardiovascolari. Dato che la frequenza di queste malattie aumenta, cresce anche il numero dei pazienti con disturbi del ritmo.

I disturbi caratterizzati da accelerazione del ritmo cardiaco, come ad esempio la frequente fibrillazione atriale, sono pericolosi per le loro gravi complicazioni quali trombosi ed embolie, che possono causare un ictus cerebrale, un infarto cardiaco o addirittura la morte cardiaca improvvisa come pure l’insufficienza cardiaca.

Nel settore dei disturbi del ritmo cardiaco oggi la ricerca si occupa specialmente di scoprire processi o sostanze propri dell’organismo capaci di proteggere il cuore dall’insorgenza di tali disturbi. I ricercatori sperano di poter impiegare nuovi principi attivi per stabilizzare le membrane miocardiche e prevenire così le aritmie. Inoltre si cercano sostanze naturali stabilizzanti del cuore come gli acidi grassi omega-3 negli alimenti e in piante. Infine prosegue ulteriormente lo sviluppo di nuovi apparecchi ancor più efficienti per la stimolazione elettrica del cuore.


Saperne di più

La recherche scientifique

La Fondation Suisse de Cardiologie soutient la recherche scientifique Regard sur la recherche cardio-vasculaire en Suisse. Édition 2015.
Disponibile solo in tedesco e in francese.

Ordinare qui

Condividi il sito Web