Ablazione transcatetere

Di cosa si tratta?

In alcuni pazienti con un disturbo del ritmo cardiaco è possibile accertare con precisione quale tessuto del cuore causa il disturbo del ritmo. Distruggendo col calore (ablazione) questo focolaio si può guarire il disturbo del ritmo. Questo metodo è indicato soprattutto per le tachicardie sopraventricolari e per il flutter atriale, un sottotipo di questa aritmia con forte accelerazione del ritmo. Il procedimento può durare alcune ore e occasionalmente causare dei dolori, contro i quali eventualmente si somministrano degli analgesici. In casi rari esso è adatto anche per la fibrillazione atriale.

Procedimento

l’ablazione si effettua mediante un catetere e corrente ad alta frequenza. Il medico introduce fino al tessuto cardiaco da distruggere un catetere la cui estremità viene poi riscaldata. Così il tessuto che ha causato i disturbi del ritmo cardiaco viene distrutto.

Degenza in ospedale

Il trattamento si fa in ospedale ma ambulatorialmente, può durare alcune ore e talora causare dei dolori contro i quali eventualmente si somministrano degli analgesici.


Saperne di più

Le aritmie cardiache

Con l'espressione aritmie cardiache si designano irregolarità del battito cardiaco fastidiose o tali da pregiudicare la funzione di pompaggio del cuore. L'opuscolo le spiega le diverse forme di aritmia, la relativa diagnosi e le possibilità di terapia di cui oggi disponiamo.

Ordinare qui

 

Condividi il sito Web