Malattie delle valvole cardiache

Le valvole cardiache possono presentare già alla nascita delle anomalie (vizi congeniti), che possono provocare una cardiopatia infantile oppure non dare alcun disturbo fino all’età adulta o avanzata. Anche infiammazioni di origine reumatica o batterica possono colpire e alterare le valvole cardiache. In altri casi alle valvole si verificano dei «fenomeni di usura» che, coll’avanzare dell’età, compromettono il normale funzionamento delle tasche o dei lembi valvolari.

Forme

Nel cuore ci sono quattro valvole che provvedono a fare in modo che il sangue scorra nella direzione giusta. Se queste valvole presentano delle aderenze, sono ispessite o calcificate non si aprono più a sufficienza e il flusso del sangue è ostacolato (restringimento o stenosi valvolare). Se sono dilatate o lacerate non chiudono più perfettamente e ad ogni battito cardiaco il sangue rifluisce (debolezza o insufficienza valvolare). Le cause delle malattie valvolari sono diverse, per esempio malattie infettive, calcificazione dovuta all’età, anomalie valvolari congenite o anche malattie ereditarie.

Sintomi

I disturbi dipendono da quale valvola è ammalata e dal fatto che si sia in presenza di una stenosi o di un’insufficienza. Sostanzialmente una malattia valvolare aumenta il lavoro del miocardio. Ciò può causare i seguenti disturbi: dispnea in caso di sforzo fisico, palpitazioni, rapido affaticamento, gonfiori ai piedi, disturbi del ritmo cardiaco, oppressione o dolore al petto, svenimento improvviso (sincope).

Trattamento

Con un trattamento medico accurato, non pochi pazienti affetti da vizi valvolari hanno una vita pressoché normale. Se però non si riesce più a compiere gli sforzi fisici della vita di tutti i giorni senza che insorgano dei disturbi è arrivato il momento di prendere in considerazione un intervento di chirurgia valvolare. In determinati casi il medico consiglierà l’operazione prima che l’efficienza fisica sia ridotta a quel punto.


Saperne di più

Trattamento delle valvulopatie

Nell'opuscolo si spiegano la funzione delle valvole cardiache, le possibilità di riparare o sosituire le valvole difettose, lo svolgimento di questi procedimenti e le norme cui dovrà attenersi in quanto paziente dopo l'intervento.

Ordinare qui

Condividi il sito Web