Ictus cerebrale

L’ictus cerebrale (colpo apoplettico) è la conseguenza di un disturbo dell’irrorazione sanguigna del cervello. Se al cervello non arriva più abbastanza ossigeno le cellule cerebrali muoiono entro pochi minuti.

Forme

Si distinguono diverse forme di ictus cerebrale:

  • Infarto cerebrale ischemico (circa l’85% degli ictus cerebrali): un coagulo di sangue occlude un’arteria cerebrale.
  • Emorragia cerebrale (circa il 10% degli ictus cerebrali): un vaso sanguigno cerebrale si rompe e il sangue si riversa nel tessuto cerebrale.
  • Emorragia subaracnoidea (circa il 5% degli ictus cerebrali): un vaso sanguigno nella zona delle meningi si spezza e il sangue si riversa tra le meningi e il cervello.

Cause

La causa più frequente dell’ictus cerebrale, come nel caso dell’infarto cardiaco, è l’aterotrombosi, nella quale un vaso sanguigno è occluso da una trombosi o da un’embolia. La trombosi è un coagulo di sangue che si forma in un determinato punto di un’alterazione vascolare di tipo arteriosclerotico. Si parla invece di embolia quando una parte del coagulo di sangue si stacca dal punto in cui si è formata e viene trasportata dal sangue circolante, occludendo poi un vaso sanguigno situato altrove. L’ipertensione è uno dei principali fattori di rischio sia di infarti cerebrali che di emorragie cerebrali, mentre alla base di un’emorragia subaracnoidea generalmente vi sono delle dilatazioni a forma di sacco di vasi sanguigni cerebrali, i cosiddetti aneurismi.

Sintomi

In un ictus cerebrale, nella maggior parte dei casi si manifestano uno o più dei seguenti sintomi:

  • Paralisi improvvisa, disturbi della sensibilità o debolezza, per lo più soltanto a un lato del corpo (volto, braccio o gamba)
  • cecità improvvisa (spesso solo un occhio) o visione doppia
  • anomalie del linguaggio o difficoltà di capire quanto viene detto
  • forte vertigine con incapacità di camminare
  • mal di testa improvviso, insolito, fortissimo
  • Test FASTIl test FAST potrà facilitare la „diagnosi“ ai profani817 K

Se si manifestano i sintomi di un ictus cerebrale si tratta di un’emergenza. Il rapido ricovero in ospedale può salvare la vita! Talvolta un ictus cerebrale si annuncia con dei disturbi passeggeri dell’irrorazione sanguigna cerebrale (attacchi ischemici transitori, abbreviato a livello internazionale in TIA). In questo caso i sintomi durano solo pochi minuti e poi scompaiono. Anche in questo caso è opportuna una visita medica.

Trattamento

Da alcuni anni, per la terapia dell’ictus cerebrale abbiamo a disposizione la trombolisi endovenosa (trombo = coagulo di sangue; lisi = disgregazione). In caso die grandi infarti si usa sempre più spesso il cosiddetto stentretriever, strumento che permette die asportare meccanicamente grossi coaguli di sangue.


Saperne di più

Prevenire l'ictus cerebrale - riconoscere i sintomi

Prevenire l'ictus cerebrale - riconoscere i sintomi

Molti ictus cerebrali e le loro tragiche conseguenze si potrebbero evitare con una miglior prevenzione, riconoscendone con sicurezza i segni premonitori e i sintomi e agendo rapidamente in loro presenza. L'opuscolo descrive le cause e i sintomi dell'ictus cerebrale. Insegna tutto quanto bisogna sapere sul modo giusto di comportarsi in caso d'emergenza e spiega i metodi di diagnosi e la terapia.

Ordinare qui


Vivere dopo l'ictus cerebrale

Questa guida spiega ai pazienti che aspetti può avere il ritorno alla vita d'ogni giorno, quali persone competenti li assistono e quali mezzi ausiliari sono disponibili. Informazioni approfondite sulle possibilità di consulenza e di sostegno li incoraggiano ad affrontare attivamente la fase della vita successiva all'ictus.

Ordinare qui

Condividi il sito Web