Cardiopatie infiammatorie

Il cuore, come tutti gli organi, può infiammarsi. Le cardiopatie infiammatorie si classificano a seconda di quale parte del cuore viene colpita: l'endocardite colpisce l'endocardio, la miocardite colpisce il muscolo cardiaco e la pericardite colpisce il pericardio.

L'infiammazione è la risposta dell'organismo a uno stimolo dannoso. Le cause di questo stimolo sono molteplici e possono originare nell'organismo stesso, per esempio una malattia autoimmune. Tuttavia, la maggior parte delle infiammazioni si verifica a causa di stimoli esterni, soprattutto microrganismi come batteri, virus, funghi o parassiti.

Si parla di malattie infettive quando i microrganismi entrano nel corpo e causano la malattia. Anche il cuore può subire infiammazioni e infezioni. A seconda di quale parte del cuore è colpita, si parla di endocardite, miocardite o pericardite.

Endocardite

L'endocardite è un'infiammazione dell'endocardio, il tessuto che riveste tutta la parte interna di cuore e valvole cardiache. L'endocardite di solito è causata da batteri, raramente anche da funghi, che entrano nel flusso sanguigno attraverso lesioni cutanee o mucose e colonizzano l'endocardio. Di solito sono colpite le valvole cardiache.

Endocardite

L'endocardite è rara ma può essere fatale. Le persone con malattie valvolari, valvole cardiache artificiali o con un difetto cardiaco congenito sono a maggior rischio di endocardite. Per questi soggetti è particolarmente importante riconoscere i segni della malattia e poi contattare tempestivamente il medico curante. La migliore prevenzione contro l'endocardite è una buona igiene dentale e cutanea.

Qui può scoprire chi è particolarmente a rischio di endocardite, come proteggersi dall'endocardite e cosa non rappresenta un rischio per l'endocardite. Di più sull'endocardite.

Miocardite

La miocardite è un'infiammazione del muscolo cardiaco, chiamato anche miocardio. Questa infiammazione causa una diminuzione della forza di pompa. La causa è di solito un virus, raramente una malattia autoimmune, batteri o parassiti. Nella maggior parte dei casi la malattia ha sintomi lievi, con una leggera sensazione di malessere simile ad altre infezioni virali, o può addirittura passare inosservata.

In caso di sospetta miocardite, il riposo fisico è di solito sufficiente; è soprattutto necessario sospendere gli sport per diverse settimane. La maggior parte dei pazienti sopravvive bene o molto bene alla malattia; la funzione di pompa spesso si recupera completamente.

A destra, un cuore con miocardio infiammato (miocardite).
A sinistra, il cuore sano, a destra un cuore con miocardio infiammato (miocardite).

Non è tuttavia possibile un trattamento specifico e causale contro l'infezione virale. Nei casi gravi, quindi, si possono solo controllare i sintomi e si può sostenere la funzione di pompa del cuore. Se il muscolo cardiaco rimane stabilmente indebolito anche dopo una miocardite acuta, il risultato è l'insufficienza cardiaca, e il paziente deve essere trattato per l'insufficienza cardiaca residua.

Pericardite

La pericardite è un'infiammazione del pericardio. Il pericardio è un sacco che circonda il cuore e contiene una certa quantità di liquido. Garantisce che il cuore possa muoversi in modo ottimale, cioè riempirsi di sangue e svuotarsi di nuovo. La pericardite, come la miocardite, è di solito causata da un'infezione virale. Questa genera una sensazione di malessere come l’influenza , spesso associata a dolore retrosternale lancinante. Nella maggior parte dei casi, la pericardite guarisce spontaneamente.

A destra, un cuore con pericardio infiammato (pericardite).
A destra, un cuore con pericardio infiammato (pericardite).

Infezioni, ma anche malattie reumatiche, tumori e altre malattie possono far aumentare il liquido contenuto nel pericardio. Si parla allora di versamento pericardico. Nei casi lievi, viene prima di tutto trattata la malattia di base. Se la terapia ha successo, il liquido viene riassorbito dal tessuto circostante.

Nei casi gravi, l'accumulo di liquido può portare al cosiddetto tamponamento cardiaco e quindi a una diminuzione della funzione cardiaca pericolosa per la vita. Il pericardio, che non può più distendersi ulteriormente, e la crescente quantità di liquido, esercitano una pressione sulle camere cardiache e quindi compromettono la funzione di pompa. Questo può persino provocare un'insufficienza di pompa o un arresto cardiovascolare. Per evitare ciò, il liquido deve essere aspirato d'urgenza con una siringa.

Articoli sul tema

Qui, trovi la nostra intervista con un esperto su questo argomento.

Consulenza

Consultazione

Rispondiamo alle sue domande tramite lettera o e-mail.

[Translate to Italienisch:] spenden

Le loro offerte contribuiscono a comprendere meglio le malattie cardiovascolari, individuarle più precocemente e curarle più efficacemente. Aiutate anche voi.

Condividi il sito Web