Fibrillazione ventricolare

Nella fibrillazione ventricolare il cuore batte più di 320 volte al minuto. Questa frequenza è talmente elevata che il cuore non può più pompare sangue nella circolazione: avviene un arresto cardiocircolatorio.

Se in una situazione del genere non si pratica entro pochi minuti una rianimazione la persona colpita muore.

Sintomi

Il paziente perde improvvisamente conoscenza. Non reagisce se gli si parla o lo si scuote. La respirazione cessa e il polso non è più percettibile.

Diagnosi

Sintomi tipici, elettrocardiogramma (ECG)

Trattamento

Chiedere subito aiuto (chiamare il numero di pronto soccorso 144), rianimazione cardiopolmonare immediata (massaggio cardiaco e respirazione artificiale), defibrillazione; nei pazienti che sopravvivono impianto di un defibrillatore per prevenire una nuova fibrillazione ventricolare.

Condividi il sito Web