Disturbi della conduzione dello stimolo

Le cause più frequenti sono una cardiopatia (per esempio stato dopo un infarto cardiaco) e l’iperdosaggio di medicamenti.

Forme

I disturbi della conduzione dello stimolo si presentano con dei sintomi molto differenti. Nelle forme leggere le persone interessate non hanno alcun disturbo, nelle forme gravi possono verificarsi degli svenimenti improvvisi con acuto pericolo di vita.

  • Blocco senoatriale (blocco SA, 1): gli impulsi elettrici non vengono trasmessi correttamente dal nodo sinusale alla muscolatura degli atri.
  • Blocco atrioventricolare (blocco AV, 2): gli impulsi elettrici non arrivano correttamente dagli atri ai ventricoli.
  • Blocco di branca (3): il disturbo della conduzione dello stimoli è situato all'interno dei ventricoli.

Nei disturbi della conduzione dello stimolo gli impulsi elettrici del sistema di conduzione dello stimolo non vengono trasmessi come di norma. Si distinguono diverse forme di disturbi della conduzione dello stimolo in base al punto del sistema di conduzione dello stimolo in cui ha sede il disturbo.

Sintomi

Battito cardiaco lento, pallore, vertigini, svenimenti improvvisi, convulsioni, arresto respiratorio.

Diagnosi

Elettrocardiogramma (ECG) a riposo e di lunga durata, ECG su comando del paziente

Condividi il sito Web