Cosi ce la farà

Libero dalla dipendenza, dai costi delle sigarette, dalle preoccupazioni per la propria salute? In poche parole, smettere di fumare sarebbe la cosa giusta?! Qui troverà aiuto, dal test ai consigli concreti. Ma deve trovare lei stesso la via giusta per lei. E molti riescono a smettere di fumare del tutto spontaneamente: esaminano la loro situazione, vogliono vivere senza fumo e poi scelgono il loro proprio modo per smettere di fumare. Esamini quindi perché si è messo a fumare e come fumava. Le sarà senz’altro utile per smettere di fumare.

Il foglio di autocontrollo

Per smettere di fumare si devono abbandonare completamente tutte le vecchie abitudini legate al fumo. Ma per poterlo fare le si devono anche conoscere! In questo senso è utile compilare dei fogli di autocontrollo. Da questi resoconti emergono molto chiaramente le abitudini relative al fumo e le direttive su come programmare i primi giorni e le prime settimane dopo che si è smesso di fumare. Solo a questo punto si possono sostituire i comportamenti cui si era abituati con altre abitudini più allettanti e più gratificanti: è il modo più efficiente per prepararsi ad evitare insuccessi e ricadute. È quindi chiaro che l’ultima colonna deve essere compilata con la massima attenzione. È importantissima. Assumere nuovi comportamenti porta aria nuova nella vita e fa dimenticare quelli vecchi, senza che si debba provare l’inutile sensazione della "rinuncia".

Linea stop tabacco

Per permetterle di individuare quale sia il metodo migliore per lei per smettere di fumare, la linea nazionale stop tabacco 0848 000 181 (massimo 8 centesimi al minuto dalla rete fissa) offre la possibilità di colloqui di consulenza esaurienti. In questo ambito le si spiega, tra l’altro, come eliminare progressivamente la dipendenza dalla nicotina mediante preparati che contengono nicotina e ridurre i sintomi dell’astinenza.

Sostegno medicamentoso

Esistono diversi farmaci che possono aiutarla sulla via della disassuefazione:

  • Con farmaci a base di nicotina lei può temporaneamente attenuare i sintomi da dissassuefazione. La farmacia offre varie forme (cerotti medicati, gomma da masticare alla nicotina, compressa da succhiare, microtabs/compressa sublinguale, inalatore, spray per uso orale).
  • La vareniclina (Champix, su ricetta medica) aiuta a smettere di fumare, in quanto rende poco alla volta inefficaci le sostanze contenute nelle sigarette.
  • Il buprione (Zyban) viene prescritto dal medico. Questo preparato riduce la voglia di fumare e i sintomi di astinenza più forti.

Parli con il suo medico se pensa che un medicamento potrebbe aiutarla a smettere di fumare.

Metodi alternativi

Alcuni fumatori riescono ad abbandonare la loro abitudine di fumare ricorrendo all’aiuto della medicina alternativa o complementare. Per la disassuefazione è a disposizione tutta una serie di metodi, come ad esempio l’agopuntura, ipnosi o le tecniche di rilassamento, come il training autogeno o lo yoga. Il successo di questi metodi varia molto da persona a persona. La condizione principale perché lei smetta di fumare è la sua motivazione. Cerchi di salvare la sua decisione di smettere di fumare nel corso dei primi giorni e delle prime settimane: è questo, infatti, il periodo più difficile.

Ricaduta – che cosa faccio adesso?

Prima di tutto la cosa principale: lei continua ad essere nel processo, esamini come prima le ulteriori decisioni. Ha alle spalle una notevole prestazione: ha rinunciato a molte sigarette. A quali sigarette è riuscito a rinunciare? In quali è inciampato? Con un nuovo verbale può analizzare la ricaduta e imparare cose importanti. Studi in seguito nuove misure e adatti all’analisi i suoi consigli personali per smettere di fumare. La causa è da ricercare nei problemi di peso? oppure perché è giù di morale? o la compagnia? Approfitti di questa crisi per saperne di più sul suo comportamento in relazione al suo tentativo di smettere di fumare.

Ce l'ho fatta!

"Ho fumato per 27 anni, fino a tre pacchetti al giorno. Smettere a 44 anni è stata pertanto dura. Il mio capo mi aveva lasciato incidentalmente sulla scrivania un foglio sul corso per smettere di fumare della Lega contro il cancro. Il volantino era finito immediatamente nella spazzatura. Ma quando in tram mi imbattei di nuovo nel volantino, decisi di chiamare e lo feci giusto in tempo per partecipare al corso che stava per iniziare. Lentamente, durante il corso che era veramente ben concepito, ho smesso di fumare. Le mie ultime sigarette le ho sbriciolate... Per sei mesi sono stata volutamente alla larga dagli altri fumatori. Tuttavia, nelle situazioni di stress, faccio ancora fatica a rinunciare."

Monika A.

Condividi il sito Web