Newsroom

Le donne si ammalano di infarto e muoiono più spesso degli uomini. Le ragioni sono molteplici, ma le conoscenze al riguardo sono ancora limitate. Un ruolo importante è svolto dalle alterazioni cardiache nelle donne oltre una certa età. È ciò che la Prof.ssa Catherine Gebhard dell'ospedale universitario di Zurigo sta studiando in modo più preciso. piú >> I cuori delle donne sono più vulnerabili
I grassi nella nostra dieta sono sempre più oggetto di accese discussioni. Favoriscono le malattie cardiovascolari? Tutti grassi sono ugualmente buoni o cattivi? A cosa è necessario prestare attenzione? Abbiamo verificato le sei affermazioni più comuni, in modo che nel Suo piatto finisca molto cibo sano. piú >> Quali sono i grassi sani?
Non possiamo prevedere tutto, ma si possono evitare rischi inutili con il CardioTest della Fondazione Svizzera di Cardiologia. piú >> Il nuovo anno e già sotto controllo?
Un uomo in giacca e cravatta è alla cassa del supermercato. Dato che la coda è piuttosto lunga e ci vuole un po'di tempo, prende il suo cellulare e controlla i post su Facebook. Non si accorge del saluto gentile della cassiera e, ritirando la spesa, con la mente è già seduto in macchina. Si irrita per l'ingorgo che molto probabilmente lo aspetta. Arriverà in tempo per la riunione? piú >> Praticare l'equilibrio
La maggior parte delle aritmie cardiache non comporta un pericolo immediato, tuttavia possono essere fastidiose e stressanti. La medicina cardiovascolare offre diverse possibilità per curare un cuore che ha perso il ritmo. piú >> Trattamento per un cuore che corre precipitosamente
L'ipertensione arteriosa è una malattia molto diffusa: una persona su quattro in Svizzera ne è colpita, e molti di loro hanno bisogno di una terapia. Il PD Dr. Isabella Sudano, presidentessa della società svizzera di ipertensione, risponde alle domande più frequenti. piú >> Ipertensione arteriosa: cosa bisogna sapere
Fritz Sager, sano come un pesce, dall'oggi al domani si ammala gravemente. Improvvisamente il suo cuore riesce a pompare a malapena. Se la vede brutta, ma due anni dopo, andando in pensione, riceve quello che probabilmente è il più grande regalo che gli viene fatto. Nel suo cuore batte un cuore sano trapiantato. piú >> «Questo adesso è il mio cuore»
Due anni fa Lara Widmer, allora 17enne, è stata vittima di un ictus cerebrale. Nessuno se lo sarebbe aspettato. Per la Giornata mondiale dell’ictus cerebrale del 29 ottobre, la giovane donna e la Fondazione Svizzera di Cardiologia hanno un importante messaggio da trasmettere: un ictus cerebrale può colpire chiunque e in qualsiasi momento. Tutti devono saper riconoscere i sintomi per reagire tempestivamente e in modo corretto. piú >> L’ictus cerebrale può colpire chiunque – una 17enne è sopravvissuta grazie a un trattamento rapido
L'influenza non è sempre una malattia di poco conto. Negli anziani o nelle persone con malattie croniche talvolta possono verificarsi pericolose infezioni. La vaccinazione contro l'influenza è protettiva, come hanno dimostrato numerosi studi: complicanze, ricoveri ospedalieri e mortalità sono nettamente minori nelle persone vaccinate rispetto a chi non ha la protezione del vaccino. piú >> Chi si dovrebbe vaccinare contro l'influenza?
In Svizzera un quarto degli adulti fuma e circa 8000 persone muoiono annualmente per le conseguenze. La maggior parte dei fumatori accende la prima sigaretta già in età scolare. Per questo il 29 settembre, Giornata mondiale del cuore, la Società Svizzera di Cardiologia e la Fondazione Svizzera di Cardiologia lanciano il programma «Non fumare è intelligente!», che ha lo scopo di allontanare gli scolari dal fumo, impendendo malattie e morti evitabili. piú >> Giornata mondiale del cuore - Gli scolari devono sapere che «Non fumare è intelligente!»

Condividi il sito Web