Comunicato ai media

Giovedì, 26 aprile 2012

Se i genitori fumano, sale la pressione arteriosa dei figli

 

Premio di ricerca per il 2012 della Fondazione Svizzera di Cardiologia per il dott. Giacomo Simonetti

PD Dr. Giacomo Simonetti

Perché un bambino piccolo può avere già la pressione arteriosa elevata? Il dott. Giacomo Simonetti, specialista in pediatria all'Inselspital di Berna, ne ha ricercato le cause possibili e ha scoperto che per i bambini il fumo passivo è un fattore di rischio indipendente per valori sfavorevoli della pressione arteriosa. Per la ricerca condotta, la Fondazione Svizzera di Cardiologia gli ha conferito il Premio di ricerca per il 2012.

Anche i bambini possono avere la pressione arteriosa alta. Se le cause fossero note, si potrebbero adottare precocemente delle misure di prevenzione; la pressione arteriosa del bambino, infatti, determina in larga misura, la pressione arteriosa nell'età adulta. Se è troppo alta, sale il rischio di ictus cerebrale o di infarto cardiaco nel corso della vita. Finora si conoscono poco le condizioni genetiche, prenatali e sociali che influenzano la pressione arteriosa nei bambini. I ricercatori del team del dott. Giacomo Simonetti di Berna hanno misurato, quindi, la pressione arteriosa di oltre 4000 bambini della fascia di età compresa tra quattro e sette anni della scuola dell'infanzia*. Hanno anche intervistato le mamme e i papà e richiesto ai medici informazioni su peso, pressione arteriosa e abitudini al fumo dei genitori.

Sovrappeso, ereditarietà – e fumo passivo
Lo studio ha dimostrato che i bambini sono predisposti all'ipertensione, se, per esempio, erano in sottopeso alla nascita, se sono in sovrappeso o se già i loro genitori presentano valori elevati della pressione arteriosa. Tuttavia, un altro risultato ha destato l'attenzione dei ricercatori. Infatti, se si escludono queste cause, i bambini con uno o entrambi i genitori fumatori mostrano, in maniera inequivocabile, valori della pressione arteriosa più elevati rispetto ai figli di non fumatori.

Il vincitore del premio, il dott. Simonetti afferma: «In questo modo è stato dimostrato per la prima volta che il fumo passivo è un ulteriore importante fattore di rischio indipendente per i bambini. Nei bambini, la cui mamma e/o papà fumavano, abbiamo infatti riscontrato circa il 21% di rischio maggiore di avere valori della pressione arteriosa superiori alla norma rispetto ai figli di non fumatori.» Sebbene i padri dichiarino più di frequente di fumare rispetto alle madri, erano soprattutto i figli di mamme fumatrici ad esserne interessati. I ricercatori spiegano questo fenomeno con il fatto che molti padri lavorano e fumano soprattutto fuori casa. Le madri, al contrario, trascorrono più tempo con i bambini.

Prevenzione già prima della nascita
È stato inoltre dimostrato che i bambini sono esposti al fumo passivo già prima della nascita. Nei bambini, le cui mamme hanno fumato durante la gravidanza, si sono misurati più di frequente, nell'età della scuola dell'infanzia, valori della pressione arteriosa più elevati rispetto ai bambini di madri non fumatrici. La commissione di ricerca della Fondazione Svizzera di Cardiologia ricava dalle conoscenze del dott. Simonetti nuove possibilità di prevenzione: «Se i genitori rinunciassero a fumare, durante la gravidanza, a casa o davanti ai propri figli, proteggerebbero i figli – e i futuri adulti – non soltanto dai danni polmonari, ma anche dalle malattie cardiovascolari», afferma il presidente della commissione, il prof. Augusto Gallino di Bellinzona.

Conferimento del premio l'11 maggio a Berna
La Fondazione Svizzera di Cardiologia conferisce ogni anno il Premio di ricerca, dell'importo di 20'000 franchi, per un lavoro eccellente di ricerca scientifica nell'ambito della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle malattie cardiovascolari e dell'ictus cerebrale. Il conferimento del premio avrà luogo l'11 maggio, nell'ambito del concerto «Swing with Heart» presso l'Hotel teatro National di Berna.

*Lo studio «Determinants of Blood Pressure in Preschool Children. The Role of Parental Smoking» (Fattori determinanti della pressione arteriosa nei bambini in età prescolare. Il ruolo del fumo parentale) è stato pubblicato il 10 gennaio del 2011 nella rivista specializzata “Circulation” dell'American Heart Association.

 

Il vincitore

Il dott. Giacomo Simonetti è nato nel 1974 a Sorengo, nel Canton Ticino. Ha studiato medicina a Berna e si è specializzato successivamente in pediatria a Bellinzona, Berna e Heidelberg (in Germania). Dal 2010, il dott. Simonetti, libero docente, dirige il reparto di nefrologia pediatrica della Clinica Pediatrica dell'Inselspital di Berna.

Persone di contatto

Peter Ferloni, Responsabile comunicazione
Fondazione Svizzera di Cardiologia
Schwarztorstrasse 18, casella postale 368
3000 Berna 14
Telefono 031 388 80 85
Fax 031 388 80 88
ferloni(at)swissheart.ch
 

Dott. med. Giacomo Simonetti, libero docente
Nefrologia pediatrica
Clinica pediatrica Inselspital
3010 Berna
Telefono 031 632 95 12
giacomo.simonetti(at)insel.ch